Vacanze al Mar Nero, in Romania

L’Italia ha la fortuna di essere circondata dal mare, con acqua limpida e pulita e paesaggi mozzafiato. Allora, perché un italiano dovrebbe scegliere di passare le vacanze estive sul litorale romeno?

Ti elenchiamo di seguito alcuni buoni motivi per farci un pensiero:

  • la Romania è raggiungibile dall’Italia in circa due ore di volo in aereo (la Compagnia Blueair opera sia dall’Aeroporto di Fiumicino che da Orio al Serio, con collegamenti diretti verso l’Aeroporto Mihail Kogălniceanu di Constanta);
  • il litorale romeno si stende su una distanza di 42 km e comprende una miriade di stazioni termali e posti di villeggiatura, fra cui i più conosciuti sono Mamaia, Neptun e Mangalia;

  • la lingua romena è una lingua neolatina, simile all’italiano e non avrete difficoltà ad interagire con la gente del posto, che, oltre all’italiano, parla spesso l’inglese o il francese;
  • culturalmente, gli italiani ed i romeni sono molto simili;
  • i costi per una vacanza in Romania sono più convenienti rispetto a quanto spendereste per una vacanza in Italia;
Il Centro di Costanza
Il mosaico romano
  • la città di Constanta ha una storia di oltre 2000 anni. Ad ogni passo si trovano i vestigi delle civiltà che hanno segnato la vita di questa terra: antico sito getico, quindi colonia greca, occupata successivamente dai romani, diventata poi presenza bizantina, alla confluenza delle onde migratorie barbariche, perla dell’Impero Ottomano, che conquistò la sua indipendenza nel 1878…

Questa città alla frontiera fra Oriente ed Occidente ha mantenuto attraverso i secoli il suo fascino di città multietnica e multiculturale, un esempio di convivenza pacifica fra persone di varie nazionalità e religioni. Per esempio, nel centro storico della città, su una superficie di meno di un chilometro quadro si trovano attualmente 7 chiese e luoghi di preghiera delle popolazioni che convivono da centinaia di anni in questa regione: a pochi passi distanza una dall’altra si trovano due moschee (La Gran Moschea Carlo I e Geamia Hunkiar), la Cattedrale Ortodossa dedicata ai Santi Pietro e Paolo, la Chiesa Cattolica Sant’Antonio, la Chiesa Bulgara San Nicola, la Chiesa greca, la chiesa armena e la sinagoga ashkenazita;

La cattedrale ortodossa romena San Pietro e San Paolo
La Moschea Carol I
  • nella città di Techirghiol, a soli 15 km da Constanta, c’è il lago ad acqua salata dallo stesso nome, che produce dei fanghi particolari, con comprovate proprietà di guarigione dei reumatismi, delle malattie dermatologiche e ginecologiche;
  • d’estate, la stazione di Mamaia diventa il centro del divertimento, con numerose discoteche, locali notturni, „club”, concerti all’aperto e nelle piazze;
Il Porto turistico Tomis

Perché visitare Costanza?

  • per conoscere il posto dove visse gli ultimi anni della sua vita il poeta latino Publius Ovidius Naso, la cui esistenza è profondamente collegata a quella dell’antica città di Tomis (Ovidio nacque nella vecchia Roma e fu relegato, nell’anno 8 d.C., al Ponto Euxino, nell’attuale città di Costanza, per ordine dell’imperatore Ottaviano Augusto);
Il Museo di Storia ed Archeologia e la statua del poeta Ovidio
  • per fare una passeggiata sul lungomare di Costanza, dove poter ammirare il Casinò, edificio in stile art nouveau emblematico per la città (attualmente purtroppo in uno stato di avanzato degrado), la statua della regina Elisabetta di Romania, l’Acquario, il Faro Genovese, la Statua del Poeta Mihai Eminescu e l’edificio del Centro di Comando della Marina Militare Romena.
Il Casinò
  • per assaggiare i piatti tipici della regione di Dobrugia: specialità romene a base di pesce, carne e verdure, dalle influenze russe, turche, greche, bulgare, i dolci a base di pasta sfoglia e ripieno di formaggio oppure i famosi dolci turchi; tutto abbinato ai vini della zona;
Tochitură românească, piatto tipico romeno
  • per fare una gita di un giorno nel Delta del Danubio, la terra più giovane d’Europa, ricca di migliaia di specie di piante, uccelli, pesci ed animali;

Informazioni al numero : 0040726779066 (Agenzia di viaggi Paradis)

  • per andare in giornata in Bulgaria, dove visitare il Castello della Regina Maria di Balcik ed il giardino botanico circostante.

Se non siamo ancora riusciti a convincerti e vuoi avere maggiori informazioni sul centro storico di Costanza e sugli obiettivi turistici più importanti della zona, puoi scaricare l’audio guida gratuita  che abbiamo realizzato per la piattaforma Izi.Travel oppure visitare la pagina dedicata al nostro Progetto.

Lasă un răspuns

Nume *
Email *
Sit web